Calendario 2017 Eventi in Toscana

COSA   QUANDO DOVE
Carnevale di Viareggio

E’ considerato uno dei più importanti carnevali d’Italia e d’Europa.

I carri, che sono fra i più grandi e movimentati del mondo, sfilano lungo la passeggiata a mare viareggina. Il tema principale dell’evento è da sempre la satira, di tipo politico e sociale

Dal 05 al 28 febbraio Viareggio

Cittadina sulla costa Toscana ad 1 ora dal Poderaccio (autostrada A11)

Sagra delle Frittelle   Montefiorale

 

Scoppio del carro

Tradizionale manifestazione fiorentina  nata circa 350 anni fa. Il carro detto anche il “Brindellone”,decorato e riempito di fuochi d’artificio,  viene trainato da due buoi ornati con ghirlande in giro per le strade di Firenze, fino a Piazza del Duomo e li viene incendiato da un razzo a forma di “colombina”. Se il rituale procede regolarmente e tutti i fuochi d’artificio esplodono, allora si prospetta un raccolto ricco e florido e buona fortuna per la città e per i suoi cittadini

17 aprile   Firenze  piazza del Duomo
Fiera antiquariato

La fiera annuale di oggetti d’antiquariato che si tiene ogni anno il lunedì di Pasqua è ora una delle migliori fiere per collezionisti in Italia.

17 aprile

“Pasquetta”

Greve in Chianti
Mostra Internazionale dell’Artigianato

La mostra,  giunta alla  80ª edizione, si pone come una vetrina d’eccellenza dell’artigianato artistico di qualità, essendo un punto di incontro fra produttori e consumatori: artigiani, piccole e medie aziende, arredatori, architetti, interior designer, titolari di negozi e gallerie specializzate, di tutto il mondo. – http://www.mostraartigianato.it/en/

22 aprile 1 maggio Firenze, Fortezza da Basso
“Festa della stagion bona”

Fiera mediovale

25 aprile Panzano in Chianti
Biofiorucola

 

25 aprile Pelago
Ethic Street Festival www.ethicstreet.org Aprile Montevarchi Ar

 

Iris Garden

Ogni anno in Maggio si può ammirare la fioritura dell’ Iris

 

Maggio Firenze Piazzale Michelangelo

 

Primaveria

Mostra mercato prodotti alimentari e artigianato

maggio Figline Valdarno
Antica Fiera del Bestiame

Esposizione bovini razza Chianina e altri animali di fattoria, mostra mercato prodotti alimentari

Maggio Rignano sull’arno

 

Maggiolata Lucignanese

Festa che celebra l’arrivo dell’estate con la sfilata di carri fioriti, bande e gruppi storici

21-28 maggio Lucignano  Arezzo
Calcio storico fiorentino

Ogni anno le quattro squadre che rappresentano i quartieri della città si affrontano in partite in costume di quello che è considerato il padre dell’ attuale  calcio ma che assomiglia anche al rugby. Il 13 giugno Rossi contro Bianchi,  il 14 giugno Verdi contro Blu e la finale il 24 giugno. Ogni partita si svolge nel centro della città alle 17

Giugno

La finale il 24 giugno

Firenze
Palio di Siena

Dieci cavalli con i loro cavallieri che rappresentano le contrade della città si affrontano in una corsa ricca di emozioni e colpi di scena.

 

 

2 Luglio

16 agosto

Siena, Piazza del Campo
Festa Medievale di Monteriggioni

Durante i giorni della festa il Castello e le mura mediovali si popolano come d’incanto di figure e personaggi in costume  che animano bancarelle e botteghe di arti e mestieri, ridonando così vita a quello che un tempo fu uno dei più attivi e fiorenti centri della Repubblica Senese. Aromi e cibi ormai dimenticati si alternano a giochi e spettacoli di funamboli, menestrelli, uomini d’arme: un’occasione unica per rivivere la storia di un incantevole squarcio di Medioevo.

7-8-9 luglio

14-15-16 luglio

 

Monteriggioni
Luminara di San Ranieri

E’ una festa cittadina che si svolge a Pisa  ogni anno per la vigilia di San Ranieri, patrono della città, circa 100.000 lumini (in pisano lampanini) vengono posti su telai in legno (detti biancheria) che vanno a disegnare le forme architettoniche di chiese, palazzi e torri dei lungarni, vengo inoltre affidati anche alle acque dell’arno regalando uno spettacolo indimenticabile. Le celebrazioni  continuano il giorno successivo nelle acque dell’Arno, dove viene celebrata la “Regata di San Ranieri” sfida tra le quattro imbarcazioni dei quartieri della città

 

16 giugno

 

Pisa, Lungarni
La Giostra del Saracino

 

La Giostra è una rievocazione storica in costume medievale, che si svolge ad Arezzo presumibilmente dal XIII secolo.Si tratta di un’antica competizione cavalleresca, che affonda le sue origini nel Medioevo e che consiste nel colpire un bersaglio, posto sullo scudo del Buratto (un automa girevole che impersona il “Re delle Indie”), con un colpo di lancia al termine di una veloce carriera a cavallo. Il tutto senza farsi colpire dal mazzafrusto, imbracciato dal Buratto stesso, il quale viene azionato da un meccanismo a molla.

 

il penultimo sabato del mese di giugno “Giostra di San Donato” e la prima domenica del mese di settembre,  “Giostra della Madonna del Conforto” Arezzo
La festa della Rificolona

La Rificolona è senza dubbio una delle feste più antiche e sentite a Firenze, legata al culto dell’immagine della Vergine conservata nella Santissima Annunziata. La città si illumina di tradizionali lanterne di svariate forme e colori

 

7 settembre Firenze

da Piazza Santa Croce a Piazza Santissima Annunziata

La Giostra dell’Orso

La Giostra dell’orso è una riedizione moderna dell’antico palio dei berberi che si tiene nella città di Pistoia fin dal XIII secolo  nel  giorno dedicato al patrono della città San Jacopo.

25 luglio Pistoia, piazza Duomo
Bravìo delle botti in Montepulciano

E’ un’ardua gara in salita una corsa di otto botti, che rappresentano le  otto contrade che si contendono un panno dipinto. Due atletici “spingitori” fanno rotolare delle botti di 80 kg lungo un percorso in salita di oltre un km fino al sagrato del Duomo in piazza Grande

Ultima Domenica di agosto Montepulciano
Volterra AD:

La città sarà animata da focosi destrieri, audaci cavalieri, nobili, dame, artigiani e mercanti, popolani e contadini, sbandieratori e balestrieri, musici e giullari che come per incanto faranno rivivere il misterioso Medioevo di Volterra.

3° e 4° Domenica di agosto Volterra
Palio delle Balestra in Sansepolcro

Il Palio della Balestra è una manifestazione storica che si disputa ininterrottamente dal XV secolo, tra le città i Gubbio e Sansepolcro. La gara consiste nel centrare il bersaglio, detto corniolo o tasso, con una freccia scagliata da una balestra a una distanza di 36 metri. Fa da cornice al Palio il corteo storico con oltre quattrocento figuranti che vestono costumi   rinascimentali  realizzati in base agli affreschi del biturgense Piero della Francesca.

Seconda Domenica di settembre  Sansepolcro, Arezzo

Piazza Torre di Berta

 “Gioco del Pozzo” in Montevarchi

Nel contesto dei festeggiamenti del Perdono si disputa il Gioco del Pozzo, un’antica tradizione che viene riproposta nelle sue antiche modalità nella cornice di Piazza Varchi. Il gioco nasce con molta probabilità dalla necessità di stabilire chi avesse la priorità tra i 4 gonfaloni del centro storico ad attingere dal pozzo cittadino nei mesi di siccità. E’ una partita avvincente che consiste nel tentativo della squadra che attacca di centrare il bersaglio, ovvero l’apertura del pozzo.

Prima Domenica di settembre Montevarchi Arezzo Piazza Varchi